Gli altri tiri diretti a tre sponde: rinterzo traversato e ombrello

Il rinterzo traversato è un tiro utilizzato abbastanza raramente e solo quando le bilie si trovano in alcune posizioni particolari. Si tratta di un tiro che permette di arrivare sul castello mandando prima la bilia avversaria su sponda corta, sponda lunga e sponda lunga opposta. Il colpo, in base all’allineamento delle bilie, può essere effettuato colpendo palla piena o con effetto. L’effetto può comunque non risultare sufficiente e pertanto può risultare necessario adattare la quantità di palla. Per ottenere copertura, valutate anche la possibilità di giocare con colpo in testa o colpo sotto.

Il rinterzo traversato rappresenta una buona scelta quando, ad esempio, ci si trova con entrambe le bilie nei pressi della sponda corta, ma solo quando la palla dell’avversario è a una distanza di almeno un diamante e mezzo dall’angolo non coperto dalla battente, altrimenti c’è un concreto pericolo di rimpallo. Per questo motivo, useremo anche il colpo in testa e l’effetto a stringere per consentire alla battente di non incrociare la propria corsa con la bilia avversaria che dovrà essere colpita molto grossa. Questo tiro va effettuato piano, in modo tale che le due bilie si fermino in prossimità del castello con una buona rimanenza.

L’ombrello (detto anche americana) invece prevede un tragitto diverso per la bilia avversaria. Questo tiro, infatti, viene prevalentemente usato come un’alternativa al tiro di filotto quando questo risulta impraticabile a causa della vicinanza del pallino che finisce con l’ostacolare la traiettoria. Nell’Ombrello, la bilia avversaria viene direzionata su sponda corta, sponda lunga, sponda corta e da qui verso il castello. In pratica, mentre nel filotto arriviamo sul castello dalla parte superiore, con l’ombrello facciamo il tragitto inverso per evitare il pallino. In base al tipo di copertura che vogliamo ottenere possiamo:

  • colpire la bilia avversaria piena e con leggero colpo sotto per fermare la battente subito.

  • Colpire la bilia avversaria molto scarsa, con effetto a sinistra o a destra (se le bilie sono rispettivamente sul lato sinistro o destro del tavolo), colpo in pancia e steccata prolungata dopo l’impatto. In questo modo, eviteremo il rimpallo e faremo scendere la battente verso il lato opposto del tavolo.

  • Colpire la bilia avversaria quasi piena, con colpo sotto e steccata morbida ma decisa: anche in questo modo faremo scendere la battente senza farla rimpallare con la bilia avversaria. Questo tiro è comunque di esecuzione più complessa rispetto agli altri due.

A prescindere dall’alternativa che sceglierete, l’ombrello è un tiro che richiede abbastanza forza, poiché si svolge a tre passate. Come sempre, in base alla posizione delle bilie decidere come correggere la direzione usando dell’effetto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.